La gestualità dell´attore vista da Gassman

Qualche tempo fa  proprio sul blog metropolitalia è comparso un articolo sulla gestualità dell´italiano che vale e si realizza come vera e propria lingua a sé stante. Il linguaggio del corpo vale in Italia quanto le diverse e innumerevoli declinazioni della lingua standard. Parlare, dunque, di lingue vernacolari ha senso tanto quanto parlare della lingua del corpo.

Il corpo che parla è centro propulsore di azioni parlate soprattutto nel campo dell´arte. Il teatro è emblematico perché sul palco nella performance dal vivo dell´attore, la gestualità conserva un ruolo precipuo. Rilascia emozioni, cattura l´attenzione e accompagna le parole enfatizzandone il contenuto e conferendo loro una gestualità parlante. Su Repubblica è possibile ammirare un lascito dal valore artistico importante sulla lingua del corpo nell’arte, ove a  essere attore di eccezione della lingua del corpo è il grande Vittorio Gassman.

Questa voce è stata pubblicata in MetropolItalia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *